Asis

La nascita
L'Azienda Speciale per la gestione degli Impianti Sportivi del Comune di Trento - in sigla A.S.I.S. - è stata costituita sensi dell'art. 45 della L.R. n. 1/1993, così come modificato dall'art. 10 della L.R. n. 10/1998, con delibera del Consiglio del comune di Trento n. 155 del 18 novembre 1997 in cui si è disposto l’affidamento diretto del servizio pubblico di gestione e di manutenzione degli impianti sportivi di proprietà comunale, iniziato con iscrizione al Registro delle Imprese del tribunale di Trento il 28 gennaio 1998.

Gli Organi

  • Il Consiglio di Amministrazione. Al Consiglio di Amministrazione spettano l'attività di indirizzo e il    controllo gestionale. E' nominato dal Sindaco del Comune di Trento. Dall'ottobre 2015 risulta così composto:
          
     avv. Antonio Divan   
    Presidente
     dott. Gianni Bosin Consigliere
     dott.ssa Cinzia Fedrizzi Consigliere
     ing. Paolo Ferrero Consigliere
     dott.ssa Patrizia Tomio Consigliere
  • Il Presidente. Al Presidente spettano la rappresentanza istituzionale dell'Azienda, la vigilanza generale sulla gestione dell’azienda e sull’operato della direzione. Il Presidente assicura altresì l’attuazione degli indirizzi del Consiglio comunale, nonchè il collegamento e il raccordo tra il Direttore e il Consiglio di Amministrazione (avv. Antonio Divan nominato dal Sindaco del Comune di Trento da ottobre 2015).
  • Il Direttore. Al Direttore spettano la rappresentanza legale dell'Azienda, la supervisione generale dell'attività tecnico-amministrativa dell’azienda e la direzione del personale (ing. Luciano Travaglia nominato dalla Giunta del Comune di Trento su proposta del Consiglio di Amministrazione di A.S.I.S. in marzo 2004 - 4° rinnovo triennale da marzo 2016). Dal 1° luglio 2016 svolge anche il ruolo di Responsabile per la prevenzione della corruzione e di Responsabile per la trasparenza.
  • Il Collegio dei Revisori dei Conti. Al Collegio dei revisori dei conti spettano il controllo sulla regolarità contabile e la vigilanza sulla gestione economico finanziaria. E' nominato dal Sindaco del Comune di Trento. Da luglio 2016 risulta così composto:
            dott.ssa Laura Pedrotti
Presidente
            dott. Antonio Borghetti
Membro
            dott.ssa Cristina Odorizzi Membro
  • L’Organismo di Vigilanza ex D.Lgs. 231/2001. All'OdV spetta il compito di vigilare sull’efficacia reale del modello di A.S.I.S. secondo quanto previsto dal D.Lgs. 231/2001. L'Organismo di Vigilanza ha svolto fino al 30 giugno 2016 anche il ruolo di Responsabile per la prevenzione della corruzione e di Responsabile per la trasparenza. E' nominato dal Consiglio di Amministrazione e da dicembre 2014 risulta così composto:        

  • avv. Eleonora Stenico
    Presidente
    dott.ssa Luisa Angeli
    Membro
    ing. Luciano Travaglia    Membro

Le attività
Il servizio pubblico di gestione degli impianti sportivi, idonei per la pratica delle attività sportive amatoriali ed agonistiche, per la pratica dell'esercizio fisico è disciplinato dal Contratto di servizio in essere con il Comune di Trento.Tale servizio pubblico viene erogato svolgendo, in maniera diretta o con supporto di terzi, azioni specifiche quali:

    • attuare le migliori tecniche di gestione, manutenzione, ammodernamento e miglioramento degli impianti sportivi, per il raggiungimento di sempre migliori livelli di sicurezza, di riduzione dei consumi energetici, di qualità e di rispetto dell'ambiente;
    • iindividuare e applicare i più idonei criteri e regole di assegnazione degli spazi degli impianti sportivi, in modo da coordinare e rispettare i diversi fabbisogni sportivi, sociali ed economici degli utenti e della comunità, anche in collaborazione, laddove possibile, con le associazioni sportive;
    • ottimizzare l'utilizzo degli impianti sportivi, individuando ed applicando i più idonei criteri e regole di assegnazione degli spazi nel rispetto dei principi di correttezza, equità e trasparenza, tenendo conto sia degli indirizzi stabiliti dal Consiglio Comunale che delle aspettative dell'utente, collaborando laddove possibile con le associazioni sportive;
    • garantire le massime condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza degli impianti sportivi aperti al pubblico e delle attrezzature utilizzate per la pratica sportiva nel rispetto almeno della normativa vigente;
    • assegnare alla Carta dei Servizi (carta della qualità promessa agli utenti), alle "Schede tecniche di impianto", alla rilevazione della qualità erogata e percepita, alla misura della "Soddisfazione degli utenti", la qualificazione di idonei strumenti in base ai quali programmare e orientare l'azione operativa dell'intera organizzazione aziendale (certificata QIS 10001, norma CONI e FMI);
    • informare e comunicare alla comunità territoriale le opportunità offerte dall'impiantistica sportiva del Comune di Trento, favorendo qualsiasi forma di avvio alla pratica sportiva finalizzata al benessere, in particolare per la famiglia, dei giovani, degli anziani e dei soggetti diversamente "normali".

    Gli impianti
    I principali impianti sportivi del territorio del Comune di Trento in gestione ad A.S.I.S. sono i seguenti:

    • i grandi complessi costituiti dalle piscine comunali del Centro sportivo “G. Manazzon” (con annesso Lido estivo), del Centro sportivo Trento Nord (con annesso Lido estivo) e di Del Favero;
    • il PalaTrento e il PalaGhiaccio nel Centro Sportivo Trento Sud;
    • lo Stadio Briamasco;
    • le palestre e le piscine scolastiche (in orario di utilizzo extrascolastico);
    • i campi da calcio e di rugby, cricket, baseball e softball;
    • il Centro sportivo Vela Piedicastello;
    • il Campo scuola di atletica leggera “Carlo Covi ed Ezio Postal”;
    • il Centro Sci di Fondo Viote del Monte Bondone sul Monte Bondone in località Viote

     

     
    Lo statuto di A.S.I.S.
    Scarica lo statuto di A.S.I.S.

     

     

statuto_asis.pdf
SEGNALAZIONI
Ogni consiglio è prezioso per migliorare il nostro servizio. Contattaci!
SEGNALAZIONI ContattaciURP